Tu sei qui: Portale Italiano Press Eventi Mare Nostrum o Mare Omnium? Dibattito su diritti umani, frontiere e nuove sfide di cittadinanza
Strumenti personali

Mare Nostrum o Mare Omnium? Dibattito su diritti umani, frontiere e nuove sfide di cittadinanza

Il dibattito su diritti umani, frontiere e le nuove sfide di cittadinanza saranno protagonisti dell’incontro “Mare Nostrum o Mare Omnium?” mercoledì 7 giugno alle ore 18.30 presso la Casa della Cooperazione.

Cosa
Quando 07/06/2017
da 06:30 pm al 08:30 pm
Dove Casa della Cooperazione - Via Ponte di Mare, 45-47 Palermo
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

Insieme a Michel Peraldi*, antropologo, Alessandro Dal Lago*, sociologo, e Sergio Cipolla, presidente della Ong CISS si discuterà di confini e del numero di vite che questi costano ogni giorno. Modera l’incontro la giornalista RAI Lidia Tilotta.

 

Che scopo ha la costruzione dell’immagine negativa, dal punto di vista simbolico, politico, culturale e sociale, della migrazione?

Quante vite costano i nostri confini?

Esiste l’universalità dei diritti? Esiste un diritto ad avere diritti?

Quali sono le sfide della “cittadinanza”?

Quali sono le sfide delle organizzazioni della società civile? 

Queste e tante altre domande ci porremo e proveremo insieme a metterci in cammino per cercare le risposte. 

 

A conclusione del dibattito, seguirà la proiezione in anteprima del documentario “Crossing Panormus”, prodotto dal CISS.

Vi aspettiamo!

 

  

L’iniziativa è promossa dal CISS all'interno del progetto “Come.In – Approcci interattivi e Creativi per la scoperta di altre culture” che promuove lo scambio, il dialogo, la cultura, l’integrazione dei rifugiati come strumenti per conoscere da vicino e abbattere ogni falsa credenza e sostenere la ricchezza che produce l'incontro.


 

*Michel Peraldi è antropologo e direttore di ricerca del CNRS francese, membro del laboratorio Lames della Maison Méditerranéenne des Sciences de l’Homme di Aix-en-Provence, conduce da più di vent’anni ricerche di tipo etnografico nel Sud della Francia e in diverse città euromediterranee.

*Alessandro Dal Lago, sociologo, ha insegnato e svolto attività di ricerca nelle Università di Genova, Pavia, Milano, Bologna e Philadelphia. Studioso di Michel Foucault e dei meccanismi d’integrazione intraculturali e multiculturali nella società aperta, ha prodotto una profonda riflessione della figura del migrante quale prototipo dell’esclusione sociale.