Tu sei qui: Portale Italiano Press News Consegnato alla giustizia il presunto assassino di Nike Favour
Strumenti personali

Consegnato alla giustizia il presunto assassino di Nike Favour

Comunicato stampa del Coordinamento Anti-tratta “Favour e Loveth” - Palermo, 11 maggio 2012

E’ stato consegnato alla giustizia ieri, giovedì 10 maggio 2012, a quasi 5 mesi dalla scomparsa e dal ritrovamento del corpo, il presunto assassino di Nike Favour Adekunle, vittima prima di organizzazioni criminali, venduta come una merce dai trafficanti di giovani ragazze, poi ferocemente seviziata e brutalmente uccisa da un maniaco sessuale nelle campagne di Misilmeri.
Il coordinamento anti-tratta, che prende il nome dalle due ultime vittime della tratta a Palermo, intende costituirsi parte civile al processo contro l’assassino di Favour.

Il coordinamento fa appello alla comunità nigeriana e alle istituzioni perché si ponga fine a questo vile commercio del sesso di giovani nigeriane, spesso minorenni, minacciate e tenute in schiavitù.

E per cominciare a cambiare atteggiamento e a dare alle cose il proprio giusto nome, invitiamo i giornalisti, i cittadini, i poliziotti, la gente comune a utilizzare il linguaggio appropriato e a non stigmatizzare pregiudizialmente le giovani donne nigeriane e non solo estremamente visibili sulle strade della nostra città: non di prostitute si tratta, ma di donne trafficate, mercificate, schiavizzate!

Il coordinamento, assieme alla comunità nigeriana promuoverà una manifestazione alla Favorita chiedendo alle ragazze, costrette a vendere il loro corpo a “scioperare” per un giorno, per ricordare la loro compagna uccisa.


Il Coordinamento Anti-tratta Favour e Loveth

 

Aderiscono al Coordinamento: ASGI, Associazione AMUNI’, Associazione Culturale Gruppo Teatro Totem, Associazione Pellegrino della Terra, Azione Cattolica Italiana Arcidiocesi di Palermo, Centro Salesiano Santa Chiara, Centro Siciliano di Documentazione Peppino Impastato, CESIE/Centro Studi di Iniziative Europeo, CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud, Comitato antirazzista migranti Cobas, DIARIA Palermo, Forum antirazzista Palermo, ITIS Volta, La Migration, sportello migranti Lgbt - Arcigay Palermo, Laici Missionari Comboniani Palermo, Le Onde, Parrocchia S. Antonino, Rete 1 marzo / Giù le frontiere, Suore Missionarie Comboniane di Palermo, UDI.

Aderiscono inoltre al comunicato: ARCA - CGIL Sportello Immigrazione