Tu sei qui: Portale Italiano Press News Formazione, restauro di un antico villaggio, video/telegiornale 'Studio Sahara' realizzato dai ragazzi di Tata - febbraio 2012(MAROCCO)
Strumenti personali

Formazione, restauro di un antico villaggio, video/telegiornale 'Studio Sahara' realizzato dai ragazzi di Tata - febbraio 2012(MAROCCO)

Queste le ultime attività del progetto di protezione dell'ambiente a sud del paese.

Il progetto del CISS "Rafforzamento delle capacità di intervento delle organizzazioni di base per la preservazione degli ecosistemi delle oasi in Marocco" in corso nella provincia di Tata e finanziato dall'Unione Europea, è ormai al suo terzo ed ultimo anno di realizzazione.

 

QUALI LE ATTIVITA' REALIZZATE IN QUESTI MESI?

Formazione alle associazioni locali

Sono stati consegnati gli attestati di formazione alle associazioni locali della provincia di Tata che hanno partecipato al percorso di formazione che si è svolto da ottobre a dicembre 2011, a cura della formatrice dott.sa Olinda Paesano.
Come è nata l’esigenza di una formazione?

FormazioneTenuto conto della complessità dello sviluppo sostenibile degli ecosistemi fragili, il progetto ha costantemente cercato di mettere in rete tutte le associazioni locali, nazionali ed internazionali, che lavorano in contesti ambientali. In questo ambito, è stato realizzato un corso di formazione rivolto alle associazioni che operano attraverso attività di tipo agricolo, di educazione e di sensibilizzazione all’ambiente. Lo scopo è stato aiutare i membri delle associazioni nell’analisi del loro territorio, nel riconoscimento dei bisogni esistenti, sviluppando la capacità di rispondervi nel modo più coerente ed efficace.

Sono state cinque le associazioni cha hanno partecipato alla formazione, che ha previsto 20 ore di lezioni frontali, con particolare attenzione al lavoro di gruppo e alla capacità di problem solving, e due attività pratiche: la partecipazione al Forum Internazionale dei Giovani di “Quartiers du Monde”, che si è svolto a Salé dal 28 ottobre al 2 novembre 2011, e la realizzazione di un analisi/indagine con il coinvolgimento della gente locale nel villaggio di Agadir Lehna. Entrambe sono state delle occasioni per mettere in pratica le nozioni apprese e per conoscere altre realtà associative che operano in diverse parti del mondo in ambiti con problematiche simili. Lo scopo è stato accrescere la rete associativa, questa permette di condividere esperienze e scambiare buone pratiche nelle attività di sviluppo del proprio territorio.

Documenti consultabili

Report del Forum Internazionale dei Giovani:
Rapport sur le journées de reflexion sur le "II Forum international de la jeuness"
Rapport sur le programme d'activitè "II Forum international de la jeuness"

Prodotti pedagogici della formazione:
Module de formation 'Montage et gestion des projets'
Module de formation 'Suivi e evaluation des projets et capitalisation de bonnes pratiques'

Restauro di un antico villaggio

Restauro del villaggio di Agadir OuzrouSi è aperta la seconda fase dei lavori di restauro del villaggio di Agadir Ouzrou. Il villaggio, totalmente costruito in terra e paglia, è databile al XVI secolo ed è uno dei pochi ancora abitato. Le attività di restauro ha coinvolto gli abitanti del villaggio. Questi sono stati chiamati ad un lavoro comune di valorizzazone e di restauro della facciata esterna del villaggio, dei siti strategici e di pubblica utilità: le porte di accesso al centro, l’antica meridiana che si staglia nella piazza antistante lo Ksar e gli spazi dell’antico souk.
Gli abitanti-operai, lavorando alla ristrutturazione seguiti dall’architetto Salima Naji, una dei maggiori esponenti nella zona del Mediterraneo di tecniche di riabilitazione partecipativa, hanno riscoperto e rivalutato le antiche tecniche di costruzione che si basano sull’uso di elementi del tutto naturali quali la terra, l’acqua e la paglia, riappropriandosene e insieme ad essi riappropriandosi di un patrimonio culturale materiale e immateriale.
L’entusiasmo fra gli operai cresce a ogni risultato raggiunto, nutrito dallo stupore degli abitanti che vedono rivivere il villaggio con lo stesso splendore di un tempo.

Documenti consultabili
Etude da cas relative au projet de restauration du patrimoine vernaculaire d'Agadir Ouzrou
 

Video 'Studio Sahara'

Proiezione video Studio Sahara presso le scuoleIn numerose scuole di Tata sono in corso le proiezioni del video 'Studio Sahara', un “telegiornale” realizzato un anno fa da 12 ragazzi di Tata, di età compresa fra i 12 e i 16 anni, seguiti da un’equipe di esperti italiani, fra cui Angelo Loy ed Emanuele Vernillo.
L’attività si è svolta nell’arco di due settimane e ha avuto lo scopo di spiegare ai ragazzi le tecniche di produzione video: dalla scrittura dei testi alla fase di riprese video, fino al montaggio delle stesse. I partecipanti hanno realizzato un strumento pedagogico indirizzato ai loro coetanei, mettendo in gioco tutta la loro fantasia nella scelta dei luoghi di cui parlare, delle storie da raccontare e delle modalità di racconto.

La creazione del telegiornale rientra fra le attività di sensibilizzazione all’ambiente rivolte ai giovani, previste dal progetto. Ad essa segue un fase di condivisione del lavoro, che prevede la proiezione del video “Studio Sahara” presso alcune scuole di I e II livello della città di Tata. Ogni proiezione, presentata da alcuni ragazzi che hanno realizzato il telegiornale e dai responsabili delle associazioni coinvolte, è seguita da un dialogo fra gli spettatori, meravigliati di vedere i luoghi della propria città raccontati da un Tg, e i realizzatori-bambini, soddisfatti di raccontare l’esperienza vissuta e felici di coinvolgere e informare i loro coetani sui temi ambientali.

Documenti consultabili

Estratti video di 'Studio Sahara':
Giochi
Aicha
Il 'tenest' di Afra

Etude de cas relative a l'activitè "Studio Sahara", l'èducatione et la sensibilisation environnementales a travers la vidéo partecipative

Referente CISS del progetto: Giovanna Di Benedetto

e-mail: g.dibenedetto@cissong.org
 
guarda le foto del progetto...

e le foto del Forum Internazionale dei Giovani, Salè - Marocco