Tu sei qui: Portale Italiano Press News La prima giornata mondiale contro la Tratta di Esseri Umani
Strumenti personali

La prima giornata mondiale contro la Tratta di Esseri Umani

30 LUGLIO 2014

La prima giornata mondiale contro la Tratta di Esseri Umani

Promossa dalle Nazioni Unite

La Tratta è una grande industria criminale che produce miliardi a danno dei diritti fondamentali di coloro che ne sono vittime. Molte delle vittime sono donne e minori, costrette a vivere enormi sofferenze, soggetti a forme di sfruttamento simili alla schiavitù in ambito sessuale e lavorativo.
La prima giornata mondiale contro la Tratta di Esseri Umani è stata fortemente voluta per lanciare un messaggio di speranza a molte delle vittime che vivono in silenzio nascoste accanto a noi, e per ricordare l’importanza di implementare il Protocollo di Palermo per perseguire i gruppi criminali che lucrano sulla tratta, attaccando i loro ingenti patrimoni.

Sono passati più di 10 anni dall’entrata in vigore del Protocollo di Palermo per prevenire, punire e reprimere la tratta di esseri umani, in particolare donne e minori. Dal 2003 ad oggi molti paesi hanno introdotto nelle proprie legislazioni il reato di tratta di esseri umani. Eppure ancora oggi milioni di vittime non trovano protezione, mentre rimane molto basso il numero delle condanne per questo tipo di reato. I dati non sono incoraggianti: circa il 25% dei paesi a livello globale ha emesso un numero estremamente limitato di condanne (tra 1 e 10); il 15% dei paesi non ha invece emesso nessuna condanna.

Il reato di tratta rimane un crimine a basso rischio con elevati profitti.

Si ricorda che secondo i dati raccolti dalle Nazioni Unite (UNDOC):
- La tratta colpisce i minori: a livello mondiale ¼ delle vittime sono minorenni; in Africa e Medio Oriente i minori rappresentano il 68% del totale delle vittime.
- La tratta colpisce soprattutto le donne: a livello mondiale rappresentano il 60% delle vittime. Donne, bambine ed adolescenti insieme rappresentano i ¾ delle vittime.

 

Come aderire alla campagna:

- Scatta una fotografia di te stesso o dei tuoi amici riprendendo la forma di un cuore; un gesto semplice ma al tempo stesso fortemente simbolico scelto dalle Nazioni Unite per rappresentare la speranza per milioni di vittime.

- Condividi la fotografia attraverso l’hashtag #givehope nei social network

- Partecipa all’evento virtuale di diffusione del messaggio prefissato per il 30 luglio alle ore 15:00 attraverso il link: https://www.thunderclap.it/projects/13570-igivehope-for-ht-victims

 

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito delle Nazioni Unite dell’iniziativa:

http://www.unodc.org/endht/

 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

'Io Non Tratto'. Tre spot per una campagna di sensibilizzazione contro la Tratta di esseri umani.