Tu sei qui: Portale Italiano Progetti CONNECT - Rafforzare la cooperazione orizzontale tra Italia, Portogallo e Romania nella lotta alla tratta di esseri umani
Strumenti personali

CONNECT - Rafforzare la cooperazione orizzontale tra Italia, Portogallo e Romania nella lotta alla tratta di esseri umani

Paese: Italia
Finanziatore: UNIONE EUROPEA
Data Inizio: NOVEMBRE 2013
Durata: 2 ANNI
Settore: FORMAZIONE, GENERE
Beneficiari: OPERATORI SOCIALI PUBBLICI E PRIVATI, EDUCATORI
Partner: UMAR- União de Mulheres Alternativa e Resposta (Portogallo), FUNDATIA PRO PRIETENIA ARAD (Romania)
In Corso: No

Obiettivo del progetto, che si realizzerà contemporaneamente in Italia, Portogallo e Romania, è contribuire a combattere e prevenire la tratta di esseri umani in Europa.
Il fenomeno della tratta delle donne, in particolare, ha una dimensione considerevole nei tre paesi in questione e il progetto, attraverso la creazione di una rete di collaborazione a livello internazionale, favorirà lo scambio di buone pratiche, di metodologie e di procedure tra operatori sociali, pubblici, privati ed educatori nel campo della prevenzione, assistenza e lotta alla tratta degli esseri umani.

Le attività si realizzeranno in due fasi.

Un ciclo itinerante di workshop consentirà agli operatori di presentare le buone pratiche messe in atto nel proprio paese ed evidenziare le difficoltà in materia di lotta e prevenzione del fenomeno della tratta.
Il primo workshop si terrà in Portogallo e riguarderà lo scambio di buone pratiche in materia di monitoraggio e controllo del fenomeno, messo in atto dalle agenzie nazionali e dalle ONG portoghesi.
Un secondo workshop si realizzerà in Romania e riguarderà lo scambio di buone pratiche nell'ambito dell'assistenza e della protezione delle vittime, con una particolare attenzione alle organizzazioni della società civile che svolgono un ruolo importante nel supportare gli Stati.
Il terzo workshop si terrà in Italia sul tema della confisca dei proventi della criminalità organizzata coinvolta nel fenomeno della tratta degli esseri umani, in particolare si conosceranno le procedure applicate e si discuteranno le possibili misure per garantire che i proventi confiscati possano sostenere il programma di assistenza alle vittime.

La seconda fase del progetto riguarderà lo scambio delle migliori pratiche realizzate in materia di prevenzione del fenomeno.
La creazione di una piattaforma internet e una serie di seminari on line consentirà ad educatori ed operatori sociali di condividere esperienze e strumenti (kit didattico, spot audiovisivi, opuscoli informativi, etc.).
La piattaforma sarà utilizzata anche per lanciare una campagna di sensibilizzazione comune, preparata con il sostegno di un gruppo di esperti in materia di criminalità organizzata e tratta di esseri umani. La campagna di prevenzione anti-tratta si rivolgerà alla società civile e alle autorità nazionali e locali competenti in Italia, Portogallo e Romania.

 

Azioni sul documento