Tu sei qui: Portale Italiano Progetti L’ARCHIVIO DELLA COOPERAZIONE NON GOVERNATIVA ITALIANA COME STRUMENTO DI DOCUMENTAZIONE E DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE
Strumenti personali

L’ARCHIVIO DELLA COOPERAZIONE NON GOVERNATIVA ITALIANA COME STRUMENTO DI DOCUMENTAZIONE E DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE

Paese: Italia
Finanziatore: MINISTERO AFFARI ESTERI
Data Inizio: MARZO 2008
Durata: 1 ANNO + 6 MESI
Settore: EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO
Beneficiari: MONDO DELLA COOPERAZIONE NON GOVERNATIVA ITALIANA, STUDENTI UNIVERSITARI E RICERCATORI, LA CITTADINANZA, LE ASSOCIAZIONI E I RAPPRESENTANTI DEGLI ENTI LOCALI DELLE 11 REGIONI COINVOLTE
Partner: CAPOFILA: COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO (COCIS) DI CUI IL CISS FA PARTE.
In Corso: No

Il COCIS è una federazione di 28 Organizzazioni Non Governative che operano in diversi settori della cooperazione allo sviluppo, condividendo un'etica basata sulla promozione dell'autosviluppo, la solidarietà tra i popoli e la centralità della persona.

Il progetto “Archivio della cooperazione” si propone di valorizzare e rilanciare l’impegno del mondo della cooperazione non governativa italiana, rafforzando il lavoro e l’efficacia delle ONG. Il progetto favorirà il confronto e lo scambio di esperienze tra le ONG italiane e ciò permetterà alle stesse di agire in modo più efficace e visibile, coinvolgendo in modo attivo e partecipato la società civile e la cittadinanza.

L’iniziativa prevede:
1 – il rafforzamento delle ONG, realizzato attraverso la creazione di un archivio informatico della cooperazione non governativa italiana
2 - attività di sensibilizzazione, realizzate attraverso iniziative culturali e di divulgazione.
In particolare, si agirà a livello di 11 regioni italiane (Veneto, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia) e un paese europeo (Grecia) attraverso il coinvolgimento attivo di 16 ONG italiane, di una Federazione di ONG (COCIS) e dell’Associazione delle ONG Italiane (AOI).

I risultati previsti sono:

• il rafforzamento del coordinamento e dello scambio di informazioni tra gli attori della cooperazione non governativa italiana e la conservazione informatica del patrimonio documentaristico prodotto dalle ONG italiane nel tempo.

• un maggiore accesso da parte del mondo universitario, dell'associazionismo e delle ONG ad informazioni e materiale sulle attività della cooperazione non governativa italiana.

• un aumento della conoscenza e una maggiore partecipazione da parte della cittadinanza, degli studenti universitari e degli Enti Locali alle iniziative della cooperazione non governativa italiana.

Il COCIS seguirà il coordinamento generale delle attività, la promozione delle iniziative nelle 11 regioni italiane coinvolte, curerà i rapporti e le collaborazioni con gli altri Enti partecipanti, i contatti con il partner straniero e seguirà la diffusione del materiale di sensibilizzazione.

Le ONG del Consorzio parteciperanno alla costituzione dell’archivio informatico, fornendo materiali e garantendo la formazione del personale interno per la rilevazione dei dati, garantiranno l’organizzazione, il coordinamento e la promozione delle attività previste nelle regioni italiane coinvolte.

L’AOI garantirà la promozione dell’iniziativa sull’intero territorio nazionale e faciliterà il coinvolgimento del maggior numero possibile di ONG italiane nelle attività previste a livello regionale e nazionale.


Tra le attività del progetto:
1. Realizzazione di tre fiere territoriali
Saranno realizzate, in ciascuna area geografica (Nord, Centro e Sud Italia), 3 fiere territoriali, caratterizzate da momenti formativi e di sensibilizzazione.

All’interno di ciascuna fiera si realizzeranno:
1. workshop per studenti universitari, ONG e rappresentanti degli enti locali;
2. dibattito sulla cooperazione non governativa italiana, rivolto alla cittadinanza;
3. evento artistico.

Il workshop analizzerà alcuni casi-studio nell’ambito della cooperazione: i relatori, esperti del mondo delle ONG, presenteranno specifici progetti di sviluppo valutandone ed evidenziando i punti di forza e di debolezza.
Il dibattito, aperto alla cittadinanza, sarà sullo stato della cooperazione non governativa in Italia. Si alterneranno cooperanti di diverse generazioni, che metteranno a confronto le loro personali esperienze di lavoro sul campo.
L’evento artistico sarà finalizzato a trasmettere alla cittadinanza temi complessi come quelli inerenti la solidarietà internazionale e il divario Nord/Sud.

2. Realizzazione dell’archivio digitale della cooperazione non governativa italiana
Sarà realizzato un archivio digitale dei materiali (progetti, materiali prodotti nell’ambito dei progetti e pubblicazioni) relativi alla cooperazione non governativa italiana, il cui accesso sarà disponibile sul web. Tale archivio informatico raccoglierà tutti i progetti e le pubblicazioni realizzati da ciascuna ONG dal 1997 fino ad oggi. L’archivio, per la sua struttura dinamica e interattiva, sarà estendibile a tutte le ONG italiane che vorranno aderirvi e sarà integrabile con altri archivi.

3. Realizzazione di un filmato sulla percezione della cooperazione non governativa italiana
Sarà realizzato un filmato con interviste alla cittadinanza per analizzare il modo in cui viene percepito il mondo della cooperazione internazionale e delle ONG dai non addetti ai lavori. Tre intervistatori, uno nel Sud, uno nel Centro e uno nel Nord d’Italia, incontreranno persone di diverso ceto sociale, provenienza, cultura, alle quali sottoporranno delle domande relative al lavoro delle ONG e alle attività della cooperazione internazionale in genere. Tale attività servirà a promuovere, da una parte, il lavoro spesso sconosciuto delle ONG, dall’altra, aiuterà le stesse a comunicare in modo più efficace il loro lavoro.

4. Realizzazione di un fumetto sulla storia della cooperazione non governativa italiana
Sarà realizzato un fumetto sulla storia della cooperazione non governativa italiana sulle tematiche relative alla cooperazione internazionale.

Azioni sul documento