Tu sei qui: Portale Italiano Progetti M.A.P.NET – Miglioramento dei sistemi di Accoglienza e Protezione dei minori non accompagnati a rischio di tratta e sfruttamento
Strumenti personali

M.A.P.NET – Miglioramento dei sistemi di Accoglienza e Protezione dei minori non accompagnati a rischio di tratta e sfruttamento

Paese: Italia
Finanziatore: Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione con il Sud, Enel Cuore, Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena
Data Inizio: Aprile 2017
Durata: 24 mesi
Settore: FORMAZIONE, BAMBINI E ADOLESCENTI, RIFUGIATI, DIRITTI UMANI, GENERE, MIGRANTI
Beneficiari: 600 operatori, 40 volontari, 120 insegnanti e 2.500 studenti, 100 ragazze e circa 300 minori e giovani stranieri non accompagnati
Partner: GUS/ Gruppo Umana Solidarietà MIGRALAB A. SAYAD ONLUS PENELOPE Coordinamento solidarietà sociale COMUNE DI PALERMO – Ass.to alla Cittadinanza Sociale COMUNE DI MESSINA – Ass.to alle Politiche Sociali COMUNE DI MILAZZO COMUNE DI BARCELLONA POZZO DI GOTTO
In Corso:

M.A.P.NET è un progetto di rete, un lavoro di partnership tra istituzioni ed organizzazioni della società civile che perseguono una finalità comune: strutturare un sistema di accoglienza specifico, in grado di dare risposte efficaci e tempestive ai bisogni dei soggetti, ragazze e minori a rischio di tratta. Il progetto sostiene lo scambio e la collaborazione tra enti ed operatori impegnati nel campo dell’accoglienza dei minori stranieri in diverse regioni: Sicilia, Puglia, Marche e Lazio; il territorio Siciliano si caratterizza per un numero maggiore di sbarchi, un’ingente presenza di minori stranieri in prima e seconda accoglienza e l’esposizione al transito di diverse rotte di Trafficking e Smuggling che confluiscono in Libia per poi raggiungere le coste siciliane, e tra queste la rotta della tratta nigeriana, che negli ultimi anni interessa anche le minori. In risposta ad una problematica complessa, il progetto mette in campo un approccio integrato proponendo: la formazione degli operatori, il capacity building a sostegno delle amministrazioni locali, la sperimentazione di nuove pratiche di accoglienza per le ragazze in particolare, lo scambio di prassi e metodi, la messa in rete, il monitoraggio e la ricerca-azione per approfondire le dinamiche, valutare l’impatto dell’azione e la sua capacità di moltiplicazione. Attraverso un’azione di sistema, il progetto vuole supportare il lavoro di molteplici attori che contribuiscono alla presa in carico di ragazze e ragazzi stranieri non accompagnati a rischio o vittime di tratta: gli operatori delle strutture Comunali, gli operatori dei centri di accoglienza, i tutor volontari, gli insegnanti e gli studenti di scuole che accolgono minori stranieri, gruppi di giovani solidali e attivi a livello locale, i rappresentanti delle amministrazioni comunali e delle autorità competenti ed alcuni rappresentanti della società civile Nigeriana, punti di riferimento importanti per un’efficace azione di prevenzione.

OBIETTIVO GENERALE del progetto è potenziare i sistemi territoriali di presa in carico dei MSNA a rischio di tratta e sfruttamento.

Il progetto è volto al conseguimento di 3 OBIETTIVI SPECIFICI:

1.Informare e formare gli operatori pubblici e privati delle reti di accoglienza ed integrazione dei MSNA in materia di tratta e sfruttamento;

2. Sperimentare nuove modalità di accoglienza orientate all’emersione, protezione ed integrazione delle ragazze e dei minori a rischio e vittime di tratta;

3. Sostenere partnership territoriali strategiche per il monitoraggio del fenomeno e la costituzione di meccanismi di referral adeguati ai bisogni specifici dei MSNA.

 

Il progetto si articola nelle seguenti attività:

 

Area Formazione e Scambio di Buone Prassi: Formazione e aggiornamento degli operatori pubblici e privati a sostegno dell’accoglienza, protezione ed integrazione dei minori a rischio di tratta; Formazione e scambio di buone prassi per l’emersione, protezione ed integrazione dei MSNA vittime di tratta tra operatori delle unità di strada; Laboratori di approfondimento per i tutor volontari potenziali o operanti sul territorio siciliano sui temi della tratta e dello sfruttamento.

Area Sperimentazione  Capacity Building: Creazione di 3 equipe multi-disciplinari impegnate in un’azione di costante supporto ed accompagnamento degli operatori dei centri di accoglienza nelle province di Palermo, Messina e Lecce.

Area Sperimentazione , Capacity Building, Educazione: Attivazione di uno sportello di ascolto e orientamento presso le scuole medie e superiori; Incontri di formazione e orientamento per docenti e laboratori didattici rivolti agli studenti; Sperimentazione di un programma di “Peer Tutoring”.

Area Monitoraggio: Creazione di un sistema di monitoraggio per la segnalazione dei MSNA a rischio di tratta e sfruttamento;

Area Partnership Territoriale e Networking: Attivazione di 3 tavoli multi-agenzia di coordinamento territoriali

Area Partnership Inter-regionale  e Networking: Seminario inter-regionale tra stakeholder pubblici e privati

 

Scarica la presentazione del progetto

Azioni sul documento