Tu sei qui: Portale Italiano Progetti Sviluppo di Partenariati per l’impiego di giovani e donne nelle aree rurali del Fayoum, Minya e Nuova Valle
Strumenti personali

Sviluppo di Partenariati per l’impiego di giovani e donne nelle aree rurali del Fayoum, Minya e Nuova Valle

Paese: Egitto
Finanziatore: UE E PROGETTO OTTO PER MILLE CHIESA EVANGELICA VALDESE
Data Inizio: 13/09/2017
Durata: 42 mesi
Settore: FORMAZIONE, AGRICOLTURA, AMBIENTE, ENERGIE RINNOVABILI, SVILUPPO ECONOMICO, GENERE, ECONOMIA RURALE
Beneficiari: 1.500 giovani e donne disoccupati/non occupati nelle aree di intervento; 600 piccole e micro imprese operanti anche nell’economia informale; 40 rappresentanti delle autorità locali; 75 organizzazioni di base.
Partner: New Horizon Association for Social Development
In Corso:

 Il progetto si realizza nelle regioni di Fayoum, Minya e Nuova Valle, in Egitto, ed è volto ad accrescere le capacità delle organizzazioni della società civile locale di sostegno alle comunità locali residenti nelle aree rurali e più isolate del paese. Il progetto persegue tre obiettivi specifici:

  1. Creare nuovi partenariati tra la società civile, le autorità locali e le piccole e medie imprese a sostegno dell’occupazione dei giovani e delle donne nelle aree di intervento.
  2. Aumentare le capacità imprenditoriali di giovani e donne non occupati e vulnerabili in diversi settori legati all’economia rurale e all’economia verde.
  3. Espandere le attività economiche locali orientate alla sostenibilità e alla creazione di impiego.

Il progetto ha una durata pluriennale e, nel complesso, persegue diversi risultati:

RISULTATO 1: Si definisce un Patto Regionale multi-attoriale per l’Occupazione di donne e giovani vulnerabili fondato sul lavoro di rete tra settore pubblico, privato e no profit;

RISULTATO 2: I giovani e le donne locali  sono supportati nella creazione di attività generatrici di reddito in diversi settori dell’economia rurale, inclusi i green jobs;

RISULTATO 3: Il tessuto di micro-imprese che opera nelle 3 regioni è rafforzato e si accresce il numero di micro-imprese create da giovani e donne;

RISULTATO 4: Si realizzano azioni pilota promosse da organizzazioni di base guidate da giovani e donne nelle aree di intervento.

A livello nazionale si promuove lo scambio di buone pratiche nel campo delle politiche attive del lavoro e della formazione professionale.

Nel corso del primo anno del progetto si sostiene:

-       La formazione dei formatori e degli operatori dei centri per l’impiego;

-       L’identificazione degli spazi ove costituire i centri per l’impiego (uno per ciascuna regione);

-       la realizzazione di 6 tavole rotonde (2 per regione) per facilitare il lavoro di rete tra diversi attori, pubblici, del settore profit e non profit;

un programma di workshop per accrescere le competenze degli operatori delle organizzazioni di base e delle piccole e micro imprese locali (9 incontri). 

 

Azioni sul documento